Recensioni su tutto ciò che è fantasy

Articoli con tag “recensione

Recensione: “La ragazza di fuoco” di Suzanne Collins

Trama: ★ ★ ★ ★ ★

Personaggi: ★ ★ ★ ★ ★

Scrittura: ★ ★ ★ ★ ☆

Copertina: ★ ★ ★ ★ ★

Non puoi rifiutarti di partecipare agli Hunger Games. Una volta scelto, il tuo destino è scritto. Dovrai lottare fino all’ultimo, persino uccidere per farcela. Katniss ha vinto. Ma è davvero salva? Dopo la settantaquattresima edizione degli Hunger Games, l’implacabile reality show che si svolge a Panem ogni anno, lei e Peeta sono, miracolosamente, ancora vivi. Katniss dovrebbe sentirsi sollevata, perfino felice. Dopotutto, è riuscita a tornare dalla sua famiglia e dall’amico di sempre, Gale. Invece nulla va come Katniss vorrebbe. Gale è freddo e la tiene a distanza. Peeta le volta le spalle. E in giro si mormora di una rivolta contro Capitol City, che Katniss e Peeta potrebbero avere contribuito a fomentare. La ragazza di fuoco è sconvolta: ha acceso una sommossa. Ora ha paura di non riuscire a spegnerla. E forse non vuole neppure farlo. Mentre si avvicina il momento in cui lei e Peeta dovranno passare da un distretto all’altro per il crudele Tour della Vittoria, la posta in gioco si fa sempre più alta. Se non riusciranno a dimostrare di essere perdutamente innamorati l’uno dell’altra, Katniss e Peeta rischiano di pagare con la vita…

LA MIA RECENSIONE

Posso davvero considerare La ragazza di fuoco un sequel degno per Hunger Games. Prima di leggerlo pensavo di avventurarmi in una lettura che non sarebbe stata tanto avvincente quanto quella del primo libro. E mi sbagliavo di grosso!

Ho trovato questo romanzo davvero sorprendente. Ricco di colpi di scena, ha saputo trascinarmi completamente nel mondo descritto da Suzanne Collins. L’originalità della trama è riuscita a farmi provare l’adrenalina dell’atmosfera de La ragazza di fuoco.

Unica pecca, forse, la scrittura che ha reso alcuni punti troppo lunghi.

Tutto sommato penso consiglio questo libro a tutti coloro che hanno giò letto Hunger Games e, a tutti coloro che non hanno ancora letto il primo vulume, raccomando di iniziare questa incredibile ed imperdibile saga.

Ovviamente non vedo l’ora di leggere Mockingjay! Speriamo esca il prima possibile. =))

Annunci

Recensione: “Beastly” di Alex Flinn

Kyle Kingsbury, ricco, bello e popolare si prende gioco di una ragazza piuttosto bruttina della sua classe di nome Kendra, una vera e propria strega in incognito. Lei allora lo maledice per la sua cattiveria, tramutandolo in una bestia; gli concede però due anni per rompere l’incantesimo, perché pochi istanti prima di trasformarsi, Kyle compie un atto di gentilezza, donando alla ragazza della biglietteria una rosa che la sua partner si era rifiutata di indossare per il ballo. L’unico modo di rompere l’incantesimo e ritornare alla sua bellezza è amare ed essere corrisposto.

La trama è davvero rapida e immediata per il lettore. L’autrice è riuscita a fare sua la storia rendendola ricca di sentimento e originalità, ma allo stesso tempo, rendendola lo specchio dei giorni nostri dove, realmente, l’aspetto fisico sembra quasi fondamentale. Il messaggio lanciato lo trovo, quindi, importante e ben descritto. Infatti, l’amore che prova Lindy è un’amore che non ha nulla a che fare con una bellezza esteriore, ma con un fascino interiore. VOTO:

La scrittura è molto semplice ma dinamica (forse un tantino troppo)  e di conseguenza il lettore è più invogliato e facilitato a fanne parte. VOTO:

I personaggi li ho trovati molto simili a quelli della fiaba “La Bella e la Bestia”anche se rielaborati in chiave moderna e accessibili a tutti.

I protagonisti e i personaggi secondari sono ben descritti e coerenti nel corso della storia. VOTO:

Il finale è proprio quello che tutti un po’ ci aspettavamo: romantico e misterioso, ideale per un “…e vissero felici e contenti” coi fiocchi. VOTO:

Passiamo ora alla copertina che, come speravo, è rimasta come l’originale. La rosa bianca è il simbolo di una fragile bellezza a cui ruota intorno tutta la storia; è un fiore semplice che indica una tra le più semplici e apprezzate storie d’amore di tutti i tempi. VOTO:


Recensione: “Wicked lovely” di Melissa Marr

Aislinn vive con la nonna in una cittadina della provincia americana. La sua vita assomiglia a quella di milioni di ragazze, se non fosse che ha il potere di vedere le fate. Fate malvagie che infestano la città, creature pagane, maliziose e lascive che si presentano in bande a fare dispetti, divertendosi alle spalle degli umani. Aislinn ha imparato a proteggersi da loro facendo finta di non vedere, seguendo i consigli della nonna: non guardare le fate invisibili, non rivolgere loro la parola e non attirare mai la loro attenzione. Ma quando alcuni esseri fatati cominciano a seguirla da vicino, le regole diventano impossibili da rispettare e lei confessa il segreto alla persona più cara che ha: Seth, diciotto anni, piercing e il vagone di un treno abbandonato come casa, un ragazzo verso cui prova sentimenti che vanno al di là dell’amicizia. Il loro legame sarà messo a dura prova da Keenan, Re dell’Estate e guida del Regno Fatato, che vede in Aislinn la destinata a diventare la compagna della sua vita. Per lei diventa sempre più difficile allontanarlo, resistere alla sua bellezza abbagliante, ignorare quella strana e calda alchimia che la scuote in ogni parte. Il cuore di Aislinn è diviso: dovrà fare la sua scelta, in un conflitto tra amore eterno e amore terreno.

TRAMA

SCRITTURA

PERSONAGGI

FINALE

COPERTINA

Originale e misterioso, Wicked lovely è un romanzo che ti rapisce dalla prima all’ultima pagina.
La trama è molto ben costruita e si può riuscire a respirare il vero fantasy.
I personaggi, ben descritti, diventano parte di te dopo pochi capitoli. La lettura è davvero rapida perchè molto sciolta.
Consigliato!


Recensione: “Wintergirls” di Laurie Halse Anderson

Lia e Cassie sono amiche fin dall’infanzia, ragazze congelate nei loro fragili corpi, in competizione in un’assurda gara mortale per stabilire chi tra loro sarà la più magra. Lia conta maniacalmente le calorie di tutto quello che mangia e di notte quando i suoi non la vedono si sfinisce di ginnastica per bruciare i grassi. Le poche volte che mangia, cerca di ingerire cose che la feriscono, come cibi ultrapiccanti, in modo da “punirsi” per aver mangiato. Si gonfia d’acqua per ingannare la bilancia nei giorni in cui la pesano. Quando eccede nel cibo ricorre ai lassativi e passa il tempo a leggere i blog di ragazze con disturbi alimentari che si sostengono a vicenda.


TRAMA

SCRITTURA

PERSONAGGI

FINALE

COPERTINA


Quando ho deciso di leggere questo libro, ho subito pensato che non sarebbe stata una lettura come le altre…Infatti è stato proprio così. Trovo che unire il fantasy con dei problemi difficili e complicati (come i disturbi alimentari) sia stata una mossa coraggiosa e ben fatta.

Purtroppo è difficile capire cosa possano provare ragazzi e ragazze che entrano nel vortice dell’anoressia e per questo a volte si pensa a Lia, la protagonista, come un personaggio odioso e senza un briciolo d’amore per la vita.

Personalmente, quello della Anderson, non è stato il primo libro riguardo questo argomento, che ho letto. “Ho deciso di non mangiare più” di Justine è stato, difatti, una testimonianza più diretta che mi ha fatto vedere Lia con occhi diversi.

Libro consigliato a coloro che si sentono abbastanza pronti.




Recensione: “Fallen” di Lauren Kate

In seguito a un tragico e misterioso incidente, Lucinda è stata rinchiusa a SwordEtCross, un istituto a metà fra il collegio e il riformatorio. Nell’incidente un suo amico è morto. Lei non ricorda molto di quella terribile notte, ma la sua ricostruzione dei fatti non convince la polizia. La vita nella nuova scuola è difficile: il senso di colpa non le lascia respiro, proprio come le telecamere che registrano ogni singolo istante della sua giornata. E tutti gli altri ragazzi, con cui è più facile litigare che fare amicizia, sembrano avere alle spalle un passato spiacevole, se non spaventoso. Tutto cambia quando Luce incontra Daniel. Misterioso e altero, prima sembra far di tutto per tenerla a distanza, ma poi è lui a correre in suo aiuto, e a salvarle la vita, quando le ombre scure che Luce vede in seguito all’incidente le si stringono intorno. Luce, attratta da Daniel come una falena dalla fiamma di una candela, scava nel suo passato e scopre che standogli vicino, proprio come una falena, rischia di rimanere uccisa: perché Daniel è un angelo caduto, condannato a innamorarsi di lei ogni diciassette anni, solo per vederla morire ogni volta… Insieme, i due ragazzi sfideranno i demoni che tormentano Luce, e cercheranno la redenzione.

TRAMA

SCRITTURA

PERSONAGGI

FINALE

COPERTINA

Quando per la prima volta ho visto la copertina pensavo di andare incontro a un romanzo troppo dark e gotico. Ma quando l’ho finito non la pensavo così, o almeno non proprio. La trama l’ho trovata davvero originale e molto romantica, ma sopratutto ben costruita. I personaggio lo sono altrettanto, soprattutto la protagonista, Lucinda, che dimostra essere coerente col proprio carattere dalla prima all’ultima pagina.

Il finale ( non vi preoccupatete, non dico spoiler!) credo sia ottimo: non troppo autorevole, ma che ti da la voglia giusta per vedere come continuerà la storia. Concludiamo con la copertina che credo sia S-P-E-T-T-A-C-O-L-A-R-E!

Non vedo l’ora per Torment nelle librerie a fine novemebre! Alla prossima!